Èquipe

L’Anestesista

Chi è il l’Anestesista?

È un Medico Chirurgo Specialista in “Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore”.

Per esercitare la professione deve:

  1. aver conseguito la Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia.
  2. possedere l’Abilitazione all’esercizio professionale conseguita a seguito del superamento di apposito Esame di Stato.
  3. essere iscritto all’Albo dei Medici Chirurghi della FNOMCeO Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. Per la provincia di Torino l’Albo è consultabile su OMCEO.TO.
  4. aver conseguito il Diploma di Specializzazione in “Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore” in una delle Scuole di Specializzazione attive in Italia nelle Facoltà di Medicina e Chirurgia. La Specializzazione deve essere indicata nell’Albo.
  5. seguire l’aggiornamento “E.C.M. - Educazione continua in medicina”, il programma nazionale obbligatorio che prevede la frequenza, ogni anno, di corsi formativi finalizzati all’aggiornamento e al mantenimento di un elevato livello di conoscenze teorico-pratiche. L’aggiornamento E.C.M. è un dovere deontologico e, dal 2002, anche legale (in base al DLgs 502/1992 integrato dal DLgs 229/1999).
Che cosa fa?

L’Anestesista è il medico che decide il tipo di anestesia migliore per l’intervento chirurgico a cui il paziente si deve sottoporre; è accanto al paziente sempre: in sala operatoria per praticargli l’anestesia e monitorarne i parametri vitali e anche dopo il completo risveglio per il controllo del dolore post-operatorio.

Oltre alla tradizionale attività nel blocco operatorio lavora anche:

  • in Pronto Soccorso per il trattamento delle emergenze;
  • nel Reparto di Terapia Intensiva (o Rianimazione) per il trattamento di pazienti critici sottoposti ad interventi complessi e che necessitano di degenza medio-lunga;
  • nel Reparto di Terapia Antalgica per l’assistenza finalizzata al controllo del dolore su pazienti con sindromi dolorose di qualunque origine;
  • nei Centri di Ossigenoterapia Iperbarica per la cura delle patologie in cui bisogna aumentare l’ossigenazione del sangue e facilitare la diffusione dell’ossigeno nei tessuti;
  • negli Hospice dove si praticano le cure palliative.
  • negli Studi Dentistici per praticare la Sedazione Profonda e/o l’Anestesia generale
Per approfondire

Quando per alcune tipologie di pazienti non è possibile effettuare le cure con la sola anestesia locale, lo Studio Dentistico Autieri&Doglio si avvale della collaborazione di un Medico Anestesista per praticare la sedazione profonda, un trattamento farmacologico che permette un rilassamento tanto profondo da assomigliare allo stato di sonno naturale.

Il Medico Anestesista, dopo aver esaminato la situazione clinica generale del paziente, può praticare la Sedazione Profonda su pazienti:

  • odontofobici gravi
  • non collaborativi (ad es. disabili e bambini in età prescolare)
  • con Iperreflessìa e riflesso del vomito
  • che, per importanti motivi personali o professionali, desiderano ridurre al minimo il numero di sedute necessarie per concludere trattamenti complessi che normalmente richiedono tempi di attuazione medio-lunghi.